MADRE FORTUNATA

madre1

“Mother: the most beautiful word on the lips of mankind.” — Kahil Gibran

 

A relaxed new mother of a grand total of seven children: even by modern standards, the subject of this illumination strikes as incredible at best… In the Middle-Ages, when mortality for both delivering mothers and newborns was historically incredibly high, this woman would have probably been regarded as one of the luckiest women alive!

Today, the second Sunday in May is celebrated as Mother’s Day in many countries of the world, including all of North America, most European countries, and large parts of both Asia and Oceania. But why the second Sunday in May? Well, Mother’s Day as we know it today was established by an American woman, Anna Jarvis, when she held a memorial for her own mother in 1908. The celebration caught the attention of many and several people followed her example: by 1912, Jarvis had trademarked both the holiday and its date itself – and its popularity was steadily growing. Mother’s Day thus began to spread across the world, also thanks to the extent to which it was felt by American soldiers fighting in Europe during World War I.

Folia Magazine wishes all mothers (and all maternal figures in any shape or form!) a happy Mother’s Day!

 

 

“Mother in bed”, illumination from the “Talbot Shrewsbury book”, ms. Royal 15 E VI, f. 273r, 1444-1445, British Library, London.

 


 

“La parola più bella sulle labbra del genere umano è “madre”.” — Kahil Gibran

 

Una rilassatissima neomamma di ben sette bambini: anche per gli standarm moderni, la scena ritratta in questa miniatura ha dell’incredibile… nel Medioevo, quando la mortalità sia per le partorienti che per i neonati era storicamente altissima, questa donna sarebbe stata probabilmente ritenuta una delle più fortunate al mondo!

Oggi, la seconda domenica di maggio, la Festa della Mamma viene celebrata da numerosi paesi in tutto il mondo, a partire da tutto il Nord America, la maggior parte dei paesi europei e gran parte di Asia e Oceania. Ma perché proprio la seconda domenica di maggio? La Festa della Mamma come la conosciamo oggi nacque dall’iniziativa di una donna americana, Anna Jarvis, che nel 1908 celebrò un memoriale in onore della propria madre. L’evento catturò l’attenzione della popolazione e in molti seguirono il suo esempio: nel 1912 la Jarvis registrò ufficialmente il nome e la data della festività, la cui popolarità stava crescendo a dismisura. La Festa della Mamma arrivò quindi in tutto mondo, grazie anche al suo essere incredibilente sentita dai soldati americani impegnati in Europa durante la Prima Guerra Mondiale.

Folia Magazine augura a tutte le mamme (e alle figure materne di ogni tipo!) una felice Festa della Mamma!

 

 

“Madre a letto”, miniatura tratta dal “Libro di Talbot Shrewsbury”, ms. Royal 15 E VI, c. 273r, 1444-1445, British Library, Londra.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *