A ROMA L’ERA DI AKBAR, GRANDE IMPERATORE MOGHUL

Artefice della fase più splendida e gloriosa dell’impero moghul, l’imperatore Akbar (Umarkot, 1542 – Agra, 1605) non fu solo un savio e illuminato sovrano, ma anche un grande mecenate, protettore di artisti e letterati e profondo innovatore dell’arte della miniatura, che durante il suo lungo regno conobbe una straordinaria fioritura. Promossa dalla Fondazione Roma e organizzata a Palazzo Sciarra dalla Fondazione Roma-Arte-Musei, la mostra Akbar. Il Grande Imperatore dell’India racconta con oltre 130 opere l’era di Akbar Il Grande, un sovrano che tra altro, nonostante fosse pressoché analfabeta, favorì nel proprio regno un clima di tolleranza e di sincretismo religioso. Una mostra mai realizzata prima in Italia e unica al mondo per numero delle opere presentate e completezza temporale. Divisa in cinque sezioni, l’esposizione rievoca l’ambiente storico-sociale dell’epoca e il favoloso splendore della corte moghul, attraverso dipinti, illustrazioni di libri, rarissimi tappeti, oggetti e armi tempestate di pietre preziose. In concomitanza con la mostra la Fondazione Roma-Arte-Musei organizza la manifestazione Bollywood Film Meeting Roma, in programma presso il Teatro Quirinetta dal 29 novembre al 9 dicembre 2012, allo scopo di offrire uno sguardo sulle nuove tendenze della produzione cinematografica in lingua hindi di Mumbai.

Mostra: Akbar. Il Grande Imperatore dell’India.

Dove: Fondazione Roma Museo, Roma, Palazzo Sciarra, Via Minghetti, 22.

Quando: dal 23 ottobre 2012 al 3 febbario 2013.

A cura di: Gian Carlo Calza.

Il sito: www.fondazioneromamuseo.it

Per saperne di più: Gli Album di Akbar, di Vito Salierno, Alumina 36, pp. 68-73.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *