CONSIGLI DAL MEDIOEVO: IL SERPILLO


“Il serpillo è chiamato così perché distende i suoi rami sulla terra. Le sue foglie, riscaldate e poste in un sacchetto applicato sul capo, giovano contro il catarro da infreddatura, mentre il vino della sua decozione unito all’anice viene in aiuto contro il dolore di stomaco per ventosità.”

Dal codice “Historia Plantarum”, fine XIV secolo

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *