CONSIGLI DAL MEDIOEVO: LA FAVA INVERSA

“La radice della fava inversa è utile contro l’idropisia: si prende una radice di colocasia e da essa si fanno delle rondelle che si mettono nel miele per tre giorni. Poi si danno da mangiare all’idropico tre rotoli di detta radice, all’alba, con tre foglie di fava inversa. Si fa ciò per nove giorni o più, fino alla scomparsa dei gonfiori.”

Dal codice “Historia Plantarum”, fine XIV secolo

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *