LA TESSITRICE ARACNE

aracne

Miniatura “Aracne che tesse” tratta dal manoscritto “De Claris mulieribus”, ms. Royal 20 C V, c. 30v, XV secolo, British Library, Londra.

 

Illumination “Arachne weaving” from the manuscript “De Claris mulieribus”, ms. Royal 20 C V, c. 30v, 15th century, British Library, London.

 

Nella miniatura compare la figura mitologica greca di Aracne, la cui storia è narrata da Ovidio.

La fanciulla aveva un’abilità innata nel tessere e tutti erano convinti che avesse imparato direttamente da Atena. Aracne, al contrario, sosteneva che fosse la dea ad avere imparato da lei, tanto da sfidarla a duello. Affinché non facesse infuriare la dea,  un’anziana donna le consigliò di ritirare la sfida ma la giovane non la ascoltò. La vecchia si rivelò essere proprio la dea Atena e la sfida tra le due tessitrici ebbe inizio. Gli amori degli dèi furono il tema scelto da Aracne per la sua tela e il suo lavoro fu talmente perfetto da far andare su tutte le furie Atena, che distrusse la tela e punì la fanciulla per la sua arroganza, trasformandola in un ragno costretto a filare per tutta la vita.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *