L’OMAGGIO A UNA GRANDE STUDIOSA

Una quarantina di anni fa, quando ancora la miniatura era considerata a torto un’arte minore, una giovane allieva di Rodolfo Pallucchini, il grande storico dell’arte veneta, decise di affiancare ai filoni tradizionali allora in voga nel mondo degli studi, un’attenzione particolare a quest’arte affascinante e negletta, che proprio grazie a lei, e ad altri pionieri come Luisa Cogliati Arano, Maria Grazia Ciardi Duprè Dal Poggetto, Mario Rotili e pochi altri, si affrancò gradualmente anche nel nostro Paese da quell’ingiustificato alone di minorità, allineandosi alle sorelle maggiori non solo nella considerazione del mondo accademico, ma anche a livello espositivo, dove ormai non c’è mostra che non ne consacri la pari dignità accanto a scultura, pittura, architettura. Quella studiosa si chiama Giordana Mariani Canova, è giunta felicemente da pochi mesi al traguardo di una pensione universitaria che in realtà è solo l’inizio di una ancor più feconda attività scientifica ed è a lei che oggi guarda con riconoscenza e con affetto tutta una nuova generazione di studiosi che attingendo dal suo precoce e lungimirante magistero ha costruito sulla storia della miniatura, anche in Italia, un edificio scientifico di tutto rispetto, all’altezza del ruolo che questa disciplina, tra Basso Medioevo e Tardo Rinascimento, ha svolto nel concerto artistico italiano. Molti di questi allievi, cresciuti alla sua scuola, e vari altri colleghi italiani e stranieri che dal suo proficuo insegnamento hanno tratto linfa vitale per le loro ricerche, hanno voluto rendere omaggio alla grande studiosa con un volume che, raccogliendo ben cinquantasette contributi, intende proporsi come ricognizione ai massimi livelli attuali di questa disciplina, offrendo allo specialista come al lettore comune una serie di riflessioni davvero “illuminanti” sulla correlazione tra testo e immagine nei codici umanistici, scientifici e liturgici.

Il libro: Miniatura. Lo sguardo e la parola. Studi in onore di Giordana Mariani Canova, a cura di Federica Toniolo e Gennaro Toscano (Biblioteca d’Arte, 38), Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2012.

La presentazione: Venerdì 23 novembre 2012 alle ore 16, Padova, Palazzo del Bo, Archivio Antico, via VIII febbraio 8.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *