TAROCCHI ILLUMINATI A MILANO

Acquistato nel 2009 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il più antico mazzo di tarocchi italiano completo, nonché il più antico esistente al mondo, noto come mazzo Sola Busca dai nomi dei precedenti possessori (la marchesa Busca e il conte Sola) sarà in mostra alla Pinacoteca di Brera dal 13 novembre 2012 al 17 febbraio 2013, consentendo al grande pubblico di ammirare uno dei giochi di società più affascinanti ed enigmatici di tutti i tempi. Per l’occasione, la Pinacoteca, che già conservava un gruppo di 48 carte, parte di un prezioso mazzo tardogotico realizzato per il duca di Milano (mazzo cosiddetto Brambilla), presenterà oltre ai Tarocchi Sola Busca svariate opere del suo più probabile autore, il pittore anconetano Nicola di maestro Antonio, noto finora per una raffinata produzione su tavola e identificato grazie alle ricerche della studiosa Laura Paola Gnaccolini, curatrice della mostra. Oltre a fornire tale illuminante acquisizione attributiva, la mostra e il catalogo indagano per la prima volta in maniera approfondita il contesto culturale, le possibili fonti e la complessa iconografia del mazzo, arrivando anche a precisarne la datazione e a identificare l’umanista che con ogni probabilità ne dettò il programma iconografico, aspetti tutti che in precedenza non erano mai stati sviscerati e messi adeguatamente a fuoco dalla critica.

Mostra: Il segreto dei segreti. I tarocchi Sola Busca e la cultura ermetico-alchemica tra Marche e Veneto alla fine del Quattrocento.

A cura di: Laura Paola Gnaccolini.

Dove: Milano, Pinacoteca di Brera, via Brera 28.

Quando: 13 novembre 2012 – 17 febbraio 2013.

Orari: 8.30 – 19.15 da martedì a domenica, chiuso lunedì.

Catalogo: Skira.

Il sito: www.brera.beniculturali.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *