UN BEST-SELLER D’AMORE ALLA BIBLIOTHEQUE DE L’ARSENAL

Uno dei più grandi successi letterari di tutti i tempi, il Roman de la Rose, ritorna d’attualità, alla Bibliothèque de l’Arsenal di Parigi, grazie a una splendida mostra che presenta e illustra un centinaio di edizioni manoscritte e a stampa del celebre romanzo custodite presso la Bibliothèque nationale de France e altre prestigiose istituzioni. Volta a volta cortese ed erudito, romantico e misogino, conservatore e sovversivo, questo autentico best-seller del Basso Medioevo, scritto nel XIII secolo nel solco dell’Ars Amandi di Ovidio, ha sedotto e conquistato con i suoi paradossi generazioni di lettori, ponendosi con le centinaia di codici, incunaboli e libri a stampa prodotti fino al XVI secolo (tra cui circa trecento copie manoscritte giunte fino ai nostri giorni) al vertice del pantheon letterario di lingua francese tra Medioevo e Rinascimento. Due gli autori, Guillaume de Lorris e Jean de Meun, che in momenti successivi hanno dato vita a questa favola allegorica in cui le eterne contraddizioni del rapporto uomo-donna si presentano con tutte le sfumature di una ricca tradizione letteraria, filosofica e moraleggiante.

Mostra: L’art d’aimer au Moyen Âge. Le Roman de la rose

Dove: Bibliothèque de l’Arsenal, Parigi, rue de Sully, 1

Quando: dal 6 novembre 2012 al 17 febbraio 2013.

A cura di: Nathalie Coilly e Marie-Hélène Tesnière

Il sito: www.romandelarose.org

 

 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *