L’ADORAZIONE DEI MAGI

Adorazione dei Magi

The Church celebrates today, on January 6, the feast day of the Epiphany. Although the name, from the Greek ἐπιφάνεια (“manifestation”), indicates its origin as a celebration of the revelation of God incarnate as Jesus Christ, Western Christianity and most traditions today focus on the visit of the three Magi to the Christ child; for this reason, the feast is also known simply as Three Kings’ Day.

One of the main and most known traditions surrounding the Epiphany is that of the Sternsinger in German-speaking Europe. On this day, in Austria, Südtirol, parts of Germany, and Switzerland, groups of four children travel from door to door while dressing up as the three Magi (plus the leader of the group carrying a wooden star). After singing traditional carols, the kids usually receive treats from the people at each stop and invite them to donate money for charitable purposes. As thanks, the four then perform the traditional house blessing: they mark the front door of the house with chalk by inscribing the current year, along with the initials of the Three Wise Men.

 

“Adoration of the Magi”, illuminated initital “E” from the manuscript “Missal, use of Aix-en-Provence”, ms. 0011, p. 082, 1423, Bibliothèque municipale (Cité du Livre – Bibliothèque Méjanes), Aix-en-Provence.

 

____

 

La Chiesa celebra oggi, 6 gennaio, la festa dell’Epifania. Sebbene il nome, dal greco ἐπιφάνεια (“manifestazione”), indichi il suo scopo originario nella celebrazione dell’incarnazione di Dio in Gesù Cristo, la Chiesa d’occidente e la maggiorparte delle tradizioni si concentrano oggi attorno alla visita dei tre Re Magi a Gesù bambino; per questa ragione, in molti paesi del mondo, l’Epifania è più semplicemente conosciuta con il nome di “Festa dei Tre Re”.

Una delle principali (e più famose) tradizioni legate all’Epifania è quella dei Sternsinger nelle aree germanofone. Il 6 gennaio, in Austria, Sud-Tirolo, alcune parti della Germania e della Svizzera, gruppi di bambini vanno di casa in casa vestiti da Re Magi (tre più uno di loro, la guida, a reggere su un bastone una stella di legno). Dopo aver cantato una canzone tradizionale, i bambini ricevono dei dolci dai padroni di casa e li invitano a fare una donazione per attività caritatevoli. Come ringraziamento, i quattro realizzano poi la tradizionale benedizione della casa in questione: sullo stipite della porta principale vengono scritti, con il gesso, l’anno corrente e le iniziali di tre Re Magi.

 

“Adorazione dei Magi”, iniziale “E” miniata tratta dal manoscritto “Messale ad uso di Aix-en-Provence”, ms. 0011, p. 082, 1423, Bibliothèque municipale (Cité du Livre – Bibliothèque Méjanes), Aix-en-Provence.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *