Discesa agli Inferi

Discesa agli Inferi "Discesa di Gesù agli Inferi", miniatura tratta dal manoscritto "Speculum humanae salvationis", ms. Harley 2838, c. 33v, fra il 1485 e il 1509, British Library, Londra.   Sebbene non ufficialmente descritta all'interno dei Vangeli, la Discesa agli Inferi di Cristo rappresenta uno dei pilastri della Cristianità; proprio per per questo, invece, viene ufficialmente ricordata in occasione del Sabato Santo. L'episodio viene, infatti, solo brevemente citato all'interno del Simbolo (o Credo) degli Apostoli e in alcuni scritti successivi, come le lettere di Pietro; solo alcuni testi apocrifi narrano l'avvenimento più nel dettaglio, come accade nel Vangelo di Nicodemo. La sua importanza simbolica, tuttavia, fu subito chiara fin dagli stadi iniziali della Cristianità: Gesù discende nell'oltretomba per liberare le anime dalla loro perenne prigionia. Per questo motivo, la Discesa agli Inferi è spesso stata il soggetto di numerose miniature. La principale iconografia mostra Cristo prendere Adamo ed Eva per mano, conducendoli al di fuori delle porte dell'Inferno (spesso rappresentate dalle fauci del Diavolo stesso).  
Post consigliati
0 commenti
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *