SANTA LUCIA

Santa Lucia

December 13 is Saint Lucy’s Day, a Christian festivity of great popularity in Scandinavia, Italy, Hungary and Croatia. The feast day commemorates the 3rd-century martyr: according to legend, Lucy was a young Sicilian whose father had died leaving the girl and her mother without a guardian. Deeply worried by her mother’s long-term illness, Lucy decided to visit Saint Agatha’s shrine in Catania in hopes of a cure. As her mother was cured, Lucy requested her to distribute most of their wealth among the poor; the woman, however, had already arranged Lucy’s marriage to a young man of a wealthy pagan family. Upon hearing the news that the patrimony was being distributed, Lucy’s betrothed denounced her to the authorities: the tradition states that the guards who came to take her away could not move her even when they hitched her to several oxen. Lucy was then lit on fire, but would not burn; in the end, she finally met her death only after having received her last Holy Communion.

Despite Lucy being frequently portrayed holding her eyes on a golden plate, the story of her being tortured by eye-gouging is completely absent in the early narratives of her life, at least until the 15th century. The popularity of these more recent versions of her story, however, was so great that Lucy was made patron saint of the blind and of sight in general. Due to her name (Lucy’s Latin name Lucia comes from the word for light, Lux) and the date of her feast day, moreover, a number of traditions celebrate the saint as the bearer of light in the darkness of winter.

 

“Saint Lucy”, illuminated capital “E” from a Roman Missal, ms. 0136, f. 222v, 1370, Bibliothèque Municipale (Médiathèque Ceccano), Avignon.

_____

Il 13 dicembre è la festa di Santa Lucia, una festività cristiana che gode di grande popolarità in Italia, Scandinavia, Ungaria e Croazia. La giornata celebra la santa martire del III secolo: secondo la leggenda, Lucia era una giovane siciliana il cui padre era deceduto prematuramente, lasciando lei e la madre senza un tutore legale. Preoccupata dalla lunga malattia della madre e sperando in una cura miracolosa, Lucia decise di recarsi in visita al santuario di sant’Agata a Catania; quando la donna guarì, quindi, la figlia le chiese di ridistribuire buona parte delle loro ricchezze fra i poveri. A sua insaputa, tuttavia, la madre di Lucia l’aveva già promessa in sposa ad al figlio di una ricca famiglia pagana. Quando venne a sapere che il patrimonio (e quindi la dote) della sua futura sposa stava per essere distribuito, l’uomo in questione denunciò Lucia alle autorità: tradizione vuole che la ragazza rimase così ferma nelle proprie posizioni da non venire spostata, letteralmente, neanche da un carro di buoi. Anche quando le venne dato fuoco la ragazza sembrò rifiutarsi di bruciare, morendo infine solo dopo aver ricevuto l’ultima Comunione.

Nonostante Lucia venga spesso raffigurata mentre regge i suoi stessi occhi sopra ad un piatto dorato, la storia secondo la quale sarebbe stata torturata cavandole gli occhi è completamente assente dalle prime narrazioni, almeno fino al XV secolo. La popolarità di queste versioni più recenti della sua storia, tuttavia, fu così grande da rendere Lucia la patrona dei ciechi e, in generale, della vista. Per via del suo nome (dal latino Lux, luce) e la data della sua festa, inoltre, numerose tradizione celebrano la santa come portatrice di luce nel buio dell’inverno.

 

“Santa Lucia”, iniziale “E” miniata tratta da un messale romano, ms. 0136, c. 222v, 1370, Bibliothèque Municipale (Médiathèque Ceccano), Avignone.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *