UN VIAGGIO INFERNALE: PAOLO E FRANCESCA

Inferno, canto V. Dante, ancora nel girone dei lussuriosi, chiede a Virgilio di mostrargli l’identità di questi dannati. Successivamente, ecco manifestarsi “due che ‘nsieme vanno, / e paion sì al vento esser leggeri”: sono le anime di Paolo e Francesca, entrambe travolte dalla bufera infernale. Provato dal drammatico racconto di Francesca, Dante si accascia con gli occhi chiusi: “così com’io morissi. / E caddi come corpo morto cade”.

Miniatura tratta dalla ‘Divina Commedia di Alfonso d’Aragona’ (XV secolo), British Library, Londra.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *