VITA DI SAN FRANCESCO

Scene dalla vita di san Francesco d'Assisi

“Scenes from the Life of Saint Francis of Assisi”, single illuminated leaf from a dispersed “Legenda aurea manuscript, 1994.516, ca. 1320–42, Metropolitan Museum of Art, New York.

 

This rich illumination depicts four scenes from the life of Saint Francis of Assisi, as articulated in The Golden Legend by Jacobus da Varagine. The saint is portrayed in the characteristic garb of the Franciscan order, nimbed, and with his stigmata perfectly visible on both of his hands and feet. In the upper left scene, St. Francis is seen addressing a group of animals; the scene in the upper right, on the other hand, depicts the saint on his deathbed. At the bottom left, a woman is revived by Francis so that she can make her final confession; at the bottom right, the saint frees an imprisoned debtor.

The legend of Saint Francis originally comprised five leaves, two of which are currently lost. The original manuscript, already dispersed by the seventeenth century, is now divided among the Biblioteca Apostolica Vaticana, the State Hermitage Museum in Saint Petersburg, the Pierpont Morgan Library in New York, and the Bancroft Library at the University of California, Berkeley.

 


“Scene dalla vita di san Francesco d’Assisi”, singolo foglio miniato tratto da un manoscritto frammentato della “Legenda aurea“, 1994.516, 1320–42 circa, Metropolitan Museum of Art, New York.

 

Questa ricchissima miniatura raffigura quattro scene tratte dalla vita di san Francesco d’Assisi, secondo la narrazione fatta nella Legenda aurea di Jacopo da Varagine. Il santo, dotato d’aureola e vestito del saio francescano, è qui ritratto con le caratteristiche stimmate ben visibili su entrambe le mani e i piedi. Il riquadro in alto a sinistra mostra san Francesco intento a dialogare con alcuni animali; la scena in alto a destra, invece, rappresenta il santo nel suo letto di morte. In basso a sinistra, una donna viene riportata in vita da Francesco così che possa compiere la sua ultima confessione; nel riquadro in basso a destra, il santo libera un debitore dalla prigionia.

La leggenda di san Francesco era composta in origine da cinque fogli, due dei quali tutt’ora dispersi. Il manoscritto originale, già in stato frammentario nel XVII secolo, risulta ora diviso fra la Biblioteca Apostolica Vaticana, l’Hermitage di San Pietroburgo, la Pierpont Morgan Library di New York e la Bancroft Library dell’Università della California, Berkeley.

 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *