"Velocità e lentezza degli animali", miniatura tratta dall'opera 'Physica' tradotta da Guillelmus de Moerbeke (1280-1285), Bibliothèque Mazarine, Parigi. I due cartigli specificano che alcuni animali (come il levriero, il cavallo, l'uccello) sono "velotissimi", mentre altri (la chiocciola) "tardissimi".
Post consigliati
0 commenti
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *