GENOVA, SETTIS PRESENTA “LA CATTEDRALE DI SAN LORENZO”

Un monumento così ricco di storia e bellezza che, per raccontarlo in modo esaustivo, è occorso il lavoro di ben 23 studiosi di fama internazionale e un’equipe di fotografi che ha scattato oltre 900 fotografie. È la Cattedrale di San Lorenzo, cuore vitale della città di Genova, a cui è interamente dedicato il XVIII titolo della collana “Mirabilia Italiæ” di Franco Cosimo Panini Editore.

A presentare le caratteristiche di questo volume sarà Salvatore Settis, direttore della collana, domani giovedì 23 gennaio alle ore 17.30 a Palazzo della Meridiana (Salita San Francesco 4), con ingresso libero. All’evento, promosso da UCID Gruppo Ligure, parteciperanno Anna Rosa Calderoni Masetti (curatrice dell’opera), Maria Teresa Panini (editore) e Davide Viziano (Presidente UCID Gruppo Ligure).

Costruita nell’arco di quattro secoli, la Cattedrale di Genova è il punto di incontro di stili architettonici e tradizioni artistiche provenienti dal bacino mediterraneo come dall’Europa continentale. Espressione della fede cittadina e della ricchezza dell’epoca d’oro della Repubblica genovese, San Lorenzo racchiude dietro alla facciata austera sfarzo e sobrietà, che convivono in sorprendente armonia, come nella rigorosa e armoniosa cappella rinascimentale di San Giovanni Battista. Dal battistero riportato all’antico splendore da un recente restauro agli altari delle absidi, dall’affresco bizantino della controfacciata all’elegante cupola di Galeazzo Alessi, la Cattedrale è un monumento in pietra alla storia cittadina, un tesoro del patrimonio artistico italiano.

Nel corso dei secoli la Cattedrale di Genova ha colpito l’immaginario di molti viaggiatori illustri. Charles Dickens fu impressionato dal suo “effetto davvero superbo” e la descrisse con queste suggestive parole: «al calar del sole la chiesa rimase immersa a poco a poco in una oscurità rotta dai pochi ceri che ardevano sull’altare maggiore e da qualche piccola lampada d’argento appesa di fronte alle immagini: l’effetto era assai misterioso e impressionante». Anche Mark Twain fu ammaliato dalla Cattedrale, e si dichiarò affascinato dai “maestosi pilastri”, dal “grande organo” e dalla “consueta pompa di dorature, dipinti e volte affrescate”.

La Cattedrale di San Lorenzo a Genova si compone di due volumi, per un totale di circa 1.150 pagine e oltre 900 immagini. Il primo volume, l’Atlante, raccoglie le spettacolari immagini scattate per l’occasione da Ghigo Roli. Una documentazione fotografica totale e definitiva che mostra anche gli ambienti inaccessibili del complesso, costituendo la più completa ed esaustiva campagna di riprese del Duomo mai realizzata nella sua storia.

Il secondo volume raccoglie i Testi inediti scritti da ben ventitre studiosi italiani e stranieri di architettura e storia dell’arte medievale. I saggi offrono al lettore un’analisi puntuale e rigorosa della Cattedrale e dei suoi tesori, facendo luce su tutti gli aspetti del monumento: dal cantiere gotico del Duomo alla ricostruzione dopo l’incendio del 1297, dalle decorazioni dei portali alle opere d’arte cinquecentesche, dalla cappella di San Giovanni Battista Monumento al monumento funebre di Giuliano Cybo, dai codici miniati dell’Archivio Capitolare alle meraviglie del Museo del Tesoro.

La Cattedrale di San Lorenzo a Genova è il XVIII titolo della collana “Mirabilia Italiæ”, l’acclamata serie di volumi dedicata ai maggiori monumenti del nostro Paese. In passato “Mirabilia Italiæ” ha illustrato e studiato capolavori come la Basilica di San Francesco ad Assisi, la Villa Farnesina a Roma e la Cappella Palatina a Palermo. Un ideale “viaggio in Italia” a cui, da oggi, si aggiungono le meraviglie della Cattedrale di Genova.

Per maggiori informazioni: Franco Cosimo Panini Editore

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *