LA BATTAGLIA DI ZAMA

La Battaglia di Zama

Il 19 Ottobre 202 a.C segnò una delle date più importanti della Repubblica Romana: fu in questo giorno, infatti, che si svolse la celebre Battaglia di Zama. Non senza difficoltà, le truppe romane capitanate da Publio Cornelio Scipione (detto l’Africano) riuscirono a sottomettere lo schieramento cartaginese di Annibale. Il bottino di guerra ottenuto dai Romani, oltre a numerose insegne militari, incluse 11 elefanti da guerra fra gli 80 inizialmente schierati dai Cartaginesi; Annibale, tuttavia, riuscì a sottrarsi sia alla morte in battaglia che alla cattura da parte del nemico.

La Battaglia di Zama, cui seguì, dopo pochi giorni, un ennesimo massacro, decretò l’effettiva sconfitta della città africana: la seconda guerra punica, iniziata ormai 16 anni prima, si chiuse definitivamente con un trattato di pace, le cui condizioni comportarono la fine di Cartagine come potenza mediterranea.

 

“Battaglia di Zama”, miniatura tratta dal manoscritto “Ab Urbe condita” di Tito Livio, ms. 0777 c. 309v, circa 1370, Bibliothèque Sainte-Geneviève, Parigi.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *