IL MANOSCRITTO DI MAIMONIDE RESTA IN ITALIA!

 

IL MANOSCRITTO DI MAIMONIDE RESTA IN ITALIA!

 

IL MANOSCRITTO DI MAIMONIDE RESTA IN ITALIA!

Il prezioso manoscritto di cui si sta molto parlando in questi giorni potrà ufficialmente rimanere in Italia: si tratta della traduzione dall’arabo all’ebraico de “La guida dei perplessi”, opera di Mosè Maimonide, illustre studioso ebreo del XII secolo.

La storia di questo manoscritto è piuttosto travagliata: il libro, infatti, arrivò a Mantova nel 1500, parte della grande collezione dei Norsa (una delle famiglie più importanti dell’epoca) e lì è rimasto fino al 2014, quando è stato messo in vendita dagli eredi della famiglia mantovana . Siamo di fronte ad un capolavoro, fragile e prezioso allo stesso tempo; un libro caratterizzato da ricche miniature, che riproducono animali fantastici e ricami e che rappresentano un grande patrimonio culturale, conservatosi nel tempo in ottime condizioni. Affinché il libro non finisse all’estero, lo Stato Italiano ha deciso di acquistarlo, evitando di perdere un pezzo di storia così importante e di cui tutti sono orgogliosi.

 

“Maimonide che insegna”, miniatura tratta dal manoscritto “La guida dei perplessi”, 1349, Biblioteca Reale, Danimarca.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *