Magnifico! I codici miniati de “I Medici”

Storia, arte, potere ed intrighi: in un mondo in cui le serie TV stanno velocemente diventando la nuova forma d’intrattenimento preferita da milioni di persone, I Medici è stata tutto questo. L’obiettivo dello show (una co-produzione fra Lux Vide, Rai Fiction, Altice Group e Big Light Productions) era quello di mostrare la bellezza e l’incredibile “modernità” del Rinascimento italiano ad un pubblico sempre più vasto ed internazionale, grazie anche ad una finissima cinematografia e ad un cast di tutto rispetto. La produzione italo-britannica, infatti, ha optato per un cast globale scegliendo attori di prim’ordine come Dustin Hoffman (nei panni di Giovanni de’ Medici) e, direttamente da Il Trono di Spade, Sean Bean (Jacopo de’ Pazzi) e Richard Madden (Cosimo de’ Medici). Daniel Sharman, conosciuto recentemente per il suo ruolo nelle serie Teen Wolf e Fear the Walking Dead, subentra ora a Madden come protagonista della seconda stagione – vestendo i panni di quello che, dopo Dante, è forse il fiorentino più famoso di sempre: Lorenzo de’ Medici. Il fratello di Lorenzo, Giuliano, è invece Bradley James, il Re Artù della serie BBC Merlin.

La prima stagione de I Medici è stata un successo incredibile in Italia, oltre ad essere stata venduta in più di 100 paesi in tutto il mondo. La seconda stagione della serie avrà inizio proprio stasera su Rai 1, in anteprima mondiale; una terza stagione è già in produzione, mentre è probabile ne venga girata anche una quarta.

Franco Cosimo Panini Editore, la casa editrice che cura Folia Magazine, ha avuto il piacere di essere parte di questa esperienza prestando alla produzione le copie di molti dei facsimile realizzati dall’editore. I volumi utilizzati includono l’incredibile Bibbia di Borso d’Este, la Divina Commedia di Alfonso d’Aragona e l’Historia Plantarum; protagonista del secondo episodio della stagione, tuttavia, è l’edizione facsimile del Libro d’Ore Medici Rothschild. Durante tutto l’episodio, infatti, il volume è mostrato ripetutamente fra le mani del padre di Lorenzo, Piero de’ Medici (anche se sprovvisto della bellissima sovracoperta a scrigno).

07
05

Le Ore Medici-Rothschild furono in realtà commissionate da Lorenzo stesso in occasione del matrimonio della figlia preferita, Maddalena. Il nome “Rothschild” deriva dalla famosa famiglia di banchieri, che fu proprietaria del manoscritto, oggi conservato nelle collezioni dell’imponente Waddesdon Manor, in Inghilterra.

L’edizione in facsimile è stata pubblicata da Franco Cosimo Panini Editore nel 2011, in 550 copie numerate e certificate. Potete leggere tutti i dettagli sulla produzione, così come ammirare molte delle preziosissime miniature al suo interno, sul sito dedicato all’opera.

01
02
Post consigliati
0 commenti
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *